Eutanasia: oltre 2340 giorni sprecati dal Parlamento

Blog Associazione Luca Coscioni - Oltre 6 anni dopo il deposito della legge popolare per l’Eutanasia Legale, il testo è ancora dimenticato nei cassetti del Parlamento. Nell’indifferenza delle istituzioni, le persone continuano a rivolgersi alla Svizzera o all’orrore del suicidio privato.

0 Commenti

La dignità del fine vita

LEFT - «L'Italia ha fatto sicuramente un passo avanti nel 2017 con la legge sul testamento biologico che, oltre ad aver riconosciuto il valore giuridico delle disposizioni anticipate di trattamento, prevede anche il consenso informato e questo consente che persone nelle condizioni di Piergiorgio Welby, coscienti ma attaccati a una macchina, possano essere accompagnati alla morte con la redazione profonda e le cure palliativo», dice a Left Matteo Mainardi, coordinatore della campagna Eutanasia legale, per il quale il «dato politico» è che, se è vero che la Lega ha bloccato il dibattito nelle commissioni, il Parlamento è muto dal 2013 da quando è stata presentata la legge di iniziativa popolare.

0 Commenti

«Ferma da 40 anni, sono senza dignità» Oltre 700 sos all’associazione Coscioni

IL MATTINO - Dal 2002, l'associazione «Luca Coscioni» ha fatto da riferimento per la cosiddetta «disobbedienza civile». Matteo Mainardi è uno dei componenti della giunta dell'associazione ed esamina tutte le mail che arrivano in sede. Dice: «Dal marzo 2015 abbiamo ricevuto centinaia e centinaia di richieste di informazioni. Ne abbiamo aiutati tanti, rischiando, perché per l'articolo 580 del codice penale anche dare notizie su come è possibile scegliere la fine della vita viene considerato istigazione al suicidio».

0 Commenti

Cappato e Welby rispondono ai Vescovi. Delrio dichiara appoggio alla CEI

Blog Associazione Luca Coscioni - Nella giornata successiva al convegno organizzato dalla CEI contro la legalizzazione dell’eutanasia, l’Associazione Luca Coscioni interviene in conferenza stampa: “Il Presidente dei vescovi italiani detta legge, fa politica e quindi possiamo politicamente rispondere e trattare politicamente la sua azione“.

0 Commenti

Fine dei contenuti

Non ci sono più pagine da caricare